Fabio Preti
Fabio Preti
FABIO PRETI ​
COUNSELOR SCOLASTICO

Dal Lunedi al Venerdi: 09,30 - 18,00

Via A. Manzoni n 216 - Savignano sul Panaro (MO)

339 28 22 359


facebook
gplus
linkedin
youtube

Addestrare ad obbedire!

16/11/2013, 01:58

Addestrare-ad-obbedire!

Salve a tutti!       16, novembre 2013. Oggi insegniamo ed educhiamo con strumenti e didattiche che hanno ancora la pretesa di addestrare e di costringere all’obbedienza gli allievi. Naturalmente i ri

Copyright di Fabio Preti Via A. Manzoni, 216 Savignano sul Panaro (MO) Cell. 339 2822359

Ultimo aggiornamento 11 febbraio 2019

Sveglia il tuo Talento e libera il tuo Genio!

16/11/2013, 01:58



Addestrare-ad-obbedire!


 Salve a tutti!       16, novembre 2013. Oggi insegniamo ed educhiamo con strumenti e didattiche che hanno ancora la pretesa di addestrare e di costringere all’obbedienza gli allievi. Naturalmente i ri



Salve a tutti!       16, novembre 2013. 

Oggi insegniamo ed educhiamo con strumenti e didattiche che hanno ancora la pretesa di addestrare e di costringere all’obbedienza gli allievi. 
Naturalmente i risultati che raggiungiamo sono ben evidenti e spesso devastanti. 
Poco importa l’inserimento della tecnologia nella didattica, il contenuto non cambia e il risultato è il medesimo, anzi tende a peggiorare. 

Forse non ci ricordiamo più che dal 1975 è cambiato il diritto di famiglia e che tra le altre cose non esiste più il “Capo famiglia”, che risolveva, spesso e volentieri, le questioni “educative” ed “esuberanti” dei figli a suon di “cinghiate”. 
Non ci sono più e non ritorneranno mai più gli studenti che per timore ed “ignoranza” rispettavano “il maestro”. Per chi fosse distratto o mal informato siamo alla fine del 2013. 

Gli studenti “difficili”, quelli che non riescono più ad obbedire a nessuno, quelli che non si fidano più dei “grandi” e delle solite promesse, tra l’altro mai mantenute, non sanno più cosa inventarsi per attirare la nostra attenzione. 
Facciamo uno sforzo, ascoltiamoli, reclamano rispetto. 
Basta fare finta di niente, è ora di cambiare! 
Oggi, troppe persone sono in prigione in conseguenza a scelte fatte in età adolescenziale, scelte evidentemente non proprio libere. 

Noi come società tendiamo a sottovalutare il lavoro dei ragazzi e delle ragazze dai sei anni fino a quando iniziano, forse a guadagnare, (ancora, per i distratti, abbiamo oltre il 40% di disoccupazione giovanile e idee zero). 
Ma questo loro lavoro è il più importante di tutti. 
È da qui che dipende la vita. 
 
Le persone si formano o in un modo o nell’altro e possono andare a creare un tipo di società oppure uno diverso. Se crescono addestrati all’obbedienza avranno bisogno di qualcuno che li comandi, e così non saranno mai liberi e non ci sarà mai la democrazia! Non possiamo più tollerare, che nelle nostre scuole, si usi ancora un metodo di insegnamento uguale per tutti, capace solo di addestrare all’obbedienza e di spegnere ogni entusiasmo, motivazione, scopo, fine, creatività, ecc. 
Siamo tutti diversi, con sogni diversi, motivazioni diverse, esperienze diverse, storie diverse, stili di apprendimento diversi, di conseguenza abbiamo bisogno di tempi, spazi, didattiche e strumenti che tengano conto di tutto ciò. 

Un’altra buona idea potrebbe essere quella di chiarirci bene, noi “adulti”, quale vogliamo sia la “missione” della nostra scuola. 
Vogliamo davvero continuare a tenere gli occhi chiusi, a fare finta di nulla e insistere nel predicare al nulla, che la scuola è un “supermercato” delle informazioni, delle diplomi, e dei saperi spendibili? 
Che studiare è formarsi per il risultato finale, per svolgere un lavoro, forse non molto amato, ma tale da far guadagnare abbastanza per permettersi quello che si vuole?
L’obiettivo è questo? 
La libertà di consumare? 
Il motivo per cui mandiamo i nostri figli a scuola e quello di “prendere” voti sufficienti, la licenza media e un diploma senza troppe seccature? 

Personalmente questa “roba” non la sopporto più da tempo ed è per questa ragione che ogni giorno, da più di vent’anni,  metto tutta la mia energia per divulgare idee nuove nell’imparare ad imparare. 

Durante i corsi che tengo parlo alle persone che ho di fronte di come conoscersi meglio, di responsabilità e di passione, poi di come sviluppare la creatività e le risorse, di come usare meglio il proprio tempo e realizzare i sogni. 
Ah, dimenticavo… aiuto anche le persone, con le strategie più innovative, a costruire il proprio metodo di studio. 

Invito perciò studenti, genitori, insegnanti, educatori e formatori a frequentare i miei corsi, unendosi ad un’avventura che è potenzialmente rivoluzionaria e non ha limiti, perché non ci sono limiti al potere della mente umana di costruire significati sempre più innovativi a partire dalle esperienze.   

Per informazioni sui prossimi corsi http://www.formazioneecoachcounselling.it/#/news

Grazie per la vostra attenzione e alla prossima.


1
Create a website